Configurare la rete per VMware server e gli IP Failover in un dedicato OVH

OVH + VMware

OVH + VMware

Prerequisiti

Innanzitutto dovete aver configurato un kernel modulare e installato vmware server con supporto per bridge e hostonly.

Inoltre potreste dover aggiungere altri IP failover da assegnare alle macchine virtuali.

Abilitare il forwarding

Verificate se ip_forware il proxy_arp sono abilitati:

shell# cat /proc/sys/net/ipv4/ip_forward
1
shell# cat /proc/sys/net/ipv4/conf/vmnet1/proxy_arp
1

Se è già così saltate questa sezione, altrimenti dovrete abilitarli.

shell# vi /etc/sysctl.conf

Aggiungete (o modificate se sono già presenti) queste due direttive:

net.ipv4.ip_forward = 1
net.ipv4.conf.vmnet1.proxy_arp=1

ricaricate le impostazioni con sysctl -p e verificate che i “cat” precedenti ora restituiscano 1. Se non è così potreste avere un kernel configurato male (mancanza del supporto iptables per il forwarding).

Aggiungere il routing dell’IP FailOver

Se in precedenza avete assegnato l’IP failover ad un alias della scheda dummy0 dovrete rimuoverlo, ad esempio:

shell# rm /etc/sysconfig/network-scripts/ifcfg-dummy0:0
shell# ifconfig dummy0:0 down

A questo punto dobbiamo aggiungere il routing per l’IP failover con

shell# route add [IPFAILOVER] dev vmnet1

A questo punto la macchina virtuale dovrebbe essere raggiungibile dall’esterno e viceversa, se invece la dovete configurare seguitemi al prossimo paragrafo.

Configurare la rete nel Guest OS

La configurazione di un guest è la seguente:
IP: [IPDIFAILOVER]
GATEWAY: [IPDIFAILOVER]
NETMASK: 255.255.255.255
E’ poi necessario assicurarsi che esista un routing di default verso la scheda di rete.

Se il guestOS è una fedora come per me allora dovrete configurare l’IP in /etc/sysconfig/network-scripts/ifcfg-eth0

shell# cat /etc/sysconfig/network-scripts/ifcfg-eth0
DEVICE=eth0
ONBOOT=yes
BOOTPROTO=static
NETMASK=255.255.255.255
IPADDR=XX.XXX.XXX.XXX (IP FAILOVER)
USERCTL=no
IPV6INIT=no
NM_CONTROLLED=no
TYPE=Ethernet
GATEWAY=XX.XXX.XXX.XXX (IP FAILOVER)

e poi dovrete creare la route di default

shell# echo "default dev eth0" > /etc/sysconfig/network-scripts/route-eth0

riavviando il servizio di rete dovrebbe funzionare tutto:

shell# service network restart

Automatizzare la configurazione al boot

Le istruzioni date fino ad ora non rendono persistenti le modifiche e quindi al primo riavvio dovrete ripeterle.

Come suggerito da Superkikim nell’articolo linkato prima ho creato un file routes.conf dove ho inserito l’elenco degli IP FailOver da assegnare alle VM:

shell# echo [IPFAILOVER] >> /etc/vmware/routes.conf

Invece di modificare l’init script di vmware ho preferito creare uno script /etc/rc.d/init.d/vmware-routes che si preoccupa di leggere quel file ed applicare le modifiche necessarie. Lo potete trovare qui.

Rendiamo lo script eseguibile ed aggiungiamolo alla sequenza di boot

shell# chmod 775 /etc/rc.d/init.d/vmware-routes
shell# chkconfig --add vmware-routes

Se avete vmware avviato potete provarlo e verificare che abbia funzionato con

shell# service vmware-routes start
shell# route -n

L’ultima riga vi fornisce le route presenti e dovreste vedere, per ogni IP che avete scelto, una riga che dice che è assegnato alla vmnet1.

Troubleshooting

net.ipv4.conf.default.forwarding

Ho letto che qualcuno aggiunge anche queste due direttive al sysctl.conf, io non le ho.

net.ipv4.conf.default.forwarding=1
net.ipv4.conf.all.forwarding=1

FTP backup di OVH dalle macchine virtuali non funziona

Superkikim suggerisce di utilizzare questa regola iptables per poter utilizzare l’FTP backup di OVH dall’interno delle macchine virtuali:

shell# iptables -t nat -A POSTROUTING --source [IPFAILOVER] --match iprange --dst-range [IPFTPBACKUP] -j SNAT --to [IPDEDICATO]

In pratica solo per i pacchetti destinati all’FTP backup viene fatto NAT e non routing così che l’FTP backup accetti la connessione.
Questa regola può essere aggiunta nello script vmware-routes.

netmask 255.255.255.255 in Windows

In Windows non è possibile applicare la netmask 255.255.255.255 via interfaccia. Bisogna quindi impostare la 255.255.255.0 e poi sistemarla tramite regedit.

La rete del guest non va in Fedora Core 10

Nel mio caso (Fedora Core 10) il guestOS non otteneva correttamente l’indirizzo perchè il servizio NetworkManager provava ad ottenerne uno in DHCP e la gestione della rete HostOnly di VMWareServer ne assegnava uno nella rete privata della vmnet dell’host. Ho rimosso tutti i pacchetti relativi a NetworkManager ed ho attivato il servizio network standard

shell# chkconfig --levels 235 network on

Riferimenti

Articolo di GuiGui – OVH, Ip Failover dans une machine virtuelle VMWare

Tags: , , , , ,

sabato, aprile 4th, 2009 Sysadmin

2 Comments to Configurare la rete per VMware server e gli IP Failover in un dedicato OVH

  • marco scrive:

    salve e se io volessi mettere un ipcop dentro a vmware vsphere 4.1?
    sto provando,.. pingo e risolvo da dentro verso fuori ma nn viceversa…
    e poi sto netmask 255.255.255.255 non ci son santi di metterlo…
    grazie

  • Lascia un commento